La riduzione della vulnerabilità sismica di Villa Valentini – Castelfranco Emilia (MO) Copia

L’edificio in esame, denominato “VILLA VALENTINI”, è situato in comune di Castelfranco Emilia, in via Tronco, in prossimità dell’argine in riva destra del fiume Panaro, risale all’anno 1666 come appare da una formella posta sopra all’ingresso principale, ed è tutelato ai sensi del D. lgs. 42/2004. L’edificio ha subito danni in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 ed è stato oggetto di interventi con esecuzione di opere per la riparazione del danno, per il rafforzamento locale e a opere di riduzione e/o eliminazione delle condizioni di vulnerabilità; non sono previste opere per il miglioramento sismico con livello di sicurezza al 60%, trattandosi di edificio tutelato ai sensi del D. lgs. 42/2004. Il software ModeSt e Xfinest è tuttavia stato impiegato per uno scopo propedeutico fondamentale per l’applicazione delle Ordinanze Commissariali sulla ricostruzione post-sisma del Maggio 2012, ed in particolare per determinare il valore ammissibile dell’accelerazione che l’edificio è in grado di sopportare in caso di azione sismica.

 Guarda il progetto