La modellazione BIM con Parasolid

Con Allplan, il software BIM per la progettazione architettonica, è possibile modellare in modo semplice oggetti di qualsiasi complessità, grazie al motore Parasolid di Siemens. In questo breve filmato viene mostrato come sia possibile creare rapidamente una vasca da bagno modello “amaca” partendo da un foglio bianco.

L’oggetto è particolarmente complesso, ma con Allplan la sua creazione diventa semplice e veloce con pochissimi passaggi.

POLIMI, al via la terza edizione del Master per la formazione di BIM Manager della Scuola Master Fratelli Pesenti

Oltre 50 iscritti a tre mesi dalla partenza (marzo 2017) e ultimi posti “frontali” disponibili per la terza edizione del Master di I e II livello per la formazione di BIM Manager organizzato dalla Scuola Master Fratelli Pesenti del Politecnico di Milano, sempre in collaborazione con in2it, Harpaceas ed Autodesk. La frequentazione online non ha invece numero chiuso.

immagine BIMA tutti gli studenti “frontali” delle prime due edizioni é stato offerta uno stage presso alcune tra le più prestigiose realtà italiane della filiera delle costruzioni, come General Contractor, Imprese di Costruzione, Società di Ingegneria, Studi di Architettura e Ingegneria Strutturale e Impiantistica e la domanda di stagisti è stata sempre superiore agli studenti che han concluso il Master con la tesi.

Il percorso formativo del Master fa suo quanto definito dal Nuovo Codice Appalti, approvato dal Governo lo scorso marzo. L’art. 23 al comma 13 riporta, Le stazioni appaltanti possono richiedere per le nuove opere nonché per interventi di recupero, riqualificazione o varianti, …Tali strumenti utilizzano piattaforme interoperabili a mezzo di formati aperti non proprietari, al fine di non limitare la concorrenza tra i fornitori di tecnologie e di non limitare il coinvolgimento di specifiche progettualità tra i progettisti….L’utilizzo di tali metodologie costituisce parametro di valutazione dei requisiti premianti di cui all’articolo 38.Tramite un escursus sulla normativa, il trattamento dei dati, le responsabilità, il programma include con una formazione di base sull’impiego di alcuni dei più diffusi software BIM oriented. Alcune basi teoriche e le applicazioni pratiche consentiranno agli studenti di gestire files e progetti redatti in ambito di progettazione integrata. Verranno presentati alcuni software di largo impiego e le loro funzionalità, nonché gli ambiti di applicazione. La formazione di base, consentirà di avere una chiara idea di quelle che possono essere le prospettive di miglioramento nella gestione degli appalti, la validazione del progetto e il controllo delle interferenze, nonché l’avanzamento lavori. Gli sbocchi occupazionali sono previsti presso imprese di costruzione, produttori di tecnologie per l’edilizia, studi di progettazione di ingegneria e architettura, pubblica amministrazione.

Tutte le informazioni e il Bando sono consultabili su:

Master di II Livello http://www.masterpesenti.polimi.it/master-universitari/bim-manager.php

Master di I Livello http://www.masterpesenti.polimi.it/master-universitari/bim-manager-1-livello.php

 

 

Per iscrizioni rivolgersi a:

Segreteria Scuola Master Fratelli Pesenti: Tel: +39 02 2399.4381

Info e iscrizioni: Dott. ing. Marco Zucca – Tel: +39 02 2399.4341 | marco.zucca@polimi.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutte le informazioni e il Bando sono consultabili su:

Master di II Livello http://www.masterpesenti.polimi.it/master-universitari/bim-manager.php

Master di I Livello http://www.masterpesenti.polimi.it/master-universitari/bim-manager-1-livello.php

 

Per iscrizioni rivolgersi a:

Segreteria Scuola Master Fratelli Pesenti: Tel: +39 02 2399.4381

Info e iscrizioni: Dott. ing. Marco Zucca – Tel: +39 02 2399.4341 | marco.zucca@polimi.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutte le informazioni e il Bando sono consultabili su:

Master di II Livello http://www.masterpesenti.polimi.it/master-universitari/bim-manager.php

Master di I Livello http://www.masterpesenti.polimi.it/master-universitari/bim-manager-1-livello.php

 

Per iscrizioni rivolgersi a:

Segreteria Scuola Master Fratelli Pesenti: Tel: +39 02 2399.4381

Info e iscrizioni: Dott. ing. Marco Zucca – Tel: +39 02 2399.4341 | marco.zucca@polimi.it

Solibri Model Checker – il Code Checking cos’è?

La progettazione “BIM oriented” garantisce l’interoperabilità dei modelli relativi alle varie discipline consentendone un controllo simultaneo con differenti finalità: controlli di 13congruenza dei modelli delle singole discipline, controlli alla coesistenza degli elementi delle diverse discipline e controlli normativi sul modello multidisciplinare.

In merito a quest’ultimo controllo citato, in appositi strumenti di Model Review, come ad esempio Solibri Model Checker, una volta caricati i modelli 3d IFC delle diverse discipline progettuali è possibile effettuare verifiche della rispondenza a specifiche esigenze e norme di riferimento, personalizzabili tramite i parametri delle regole di verifica. Viene garantita contemporaneamente la qualità dei modelli delle singole discipline e del modello complessivo del loro insieme senza perdite di informazioni, come accade invece nei trasferimenti dei medesimi modelli tramite formati bidimensionali o formati 3d di modellazioni solide pure.

Grazie al formato file IFC viene garantito il corretto trasferimento delle geometrie e degli attributi relativi ai modelli 3d.

In merito ad una fase successiva di controlli normativi e verifiche di conformità, sono a disposizione regole specifiche per il cosiddetto Code Checking, per diverse norme di riferimento che evidenziano in automatico le difformità dei modelli dalla norma, classificandole in base alla gravità della difformità. Gli intervalli dei valori che individuano problemi di bassa, media ed alta difformità possono essere personalizzati dall’utente gestendo così le eventuali situazioni limite.

Tra i principali controlli (ma non in elenco esaustivo di tutti quelli disponibili come standard), è possibile evidenziare:

  • verifiche di rispondenza ai regolamenti di igiene (altezze minime, volumi, dotazione dei servizi, ecc)
  • verifiche delle superfici minime dei locali e degli alloggi in relazione alla loro funzione
  • verifiche dei rapporti aereo-illuminanti dei locali
  • verifiche delle dimensioni minime di scale ed accessi
  • verifiche di accessibilità ai locali (corridoi, servizi igienici, ecc) e della presenza di barriere architettoniche
  • verifiche di prevenzione incendi (resistenze al fuoco degli elementi e compartimentazioni, vie di esodo, ecc)
  • controllo della presenza di dispositivi di prevenzione incendi all’interno dei locali o dei corridoi
  • verifiche di spazi liberi attorno ad un elemento specifico (estintore, naspo, ecc)

Tutte le difformità rispetto alle normative sono inserite automaticamente all’interno di slide, che spiegano la discordanza tramite un’immagine corredata da alcune note tecniche sia generiche sia specifiche in relazione ai codici dei componenti che generano il problema.

Tramite report inclusi nel software, è possibile poi comunicare le difformità ai diversi progettisti e richiederne la correzione all’interno del software di authoring che ha generato il modello controllato.

Questi report possono essere esportati sia come file tabellari che di testo (file excel oppure rtf, pdf).

23Oppure in aggiunta possono essere generati come report tridimensionali cioè come file Bcf: il BIM Collaboration Format consente, nel software di authoring, tramite un opportuno plugin, di leggere le note relative alla criticità evidenziata, orientare il modello 3d ed evidenziare automaticamente gli elementi che generano la problematica da correggere rendendo più semplice la loro individuazione. Quest’ultimo metodo di esportazione risulta maggiormente efficace per la comunicazione e successivamente l’individuazione della problematica all’interno di tutti i software che partecipano al processo BIM, completando in effetti l’interoperabilità tra le diverse discipline.

 

DDS CAD in video: la soluzione BIM per la progettazione MEP

DDS-CAD è un software OPEN BIM e consente di scambiare modelli tridimensionali con tutti i maggiori software BIM di progettazione presenti sul mercato. La gamma di funzioni include anche la documentazione DDS-CAD_Logo_Standarddi progetto secondo le norme pertinenti. DDS-CAD ha una struttura modulare e può essere combinato per la progettazione integrata. Vari moduli completano l’offerta di un prodotto flessibile per soluzioni personalizzate!

In questo webinar è presentata una panoramica delle funzionalità di DDS-CAD, il software leader di mercato in Europa, sia in ambito meccanico, sia in ambito elettrico.

 

ModeSt all’opera: Ristrutturazione edificio ad uso residenziale-commerciale a Busto Arsizio

vista225L‘ultilizzo del software ModeSt ha permesso allo Studio di ingegneria Guenzani di valutare il livello di sicurezza della struttura in progetto nei confronti dell’azione sismica.

Il metodo di calcolo adottato è quello raccomandato dalla normativa, l‘analisi statica non lineare o “pushover” effettuata con il metodo MGP (Modello Generale Pareti).

Grazie all‘utilizzo del software ModeSt, dalla relazione di calcolo finale è stato possibile estrarre un quadro riassuntivo delle verifiche sismiche globali. Per ognuna delle distribuzioni di carico prescritte per passi successivi è stato costruito un diagramma che riporta in ordinate la risultante delle forze d‘inerzia alla base della costruzione e in ascisse lo spostamento del punto di controllo, scelto come baricentro dell‘impalcato più in alto. ModeSt ricava automaticamente le curve a un solo grado di libertà (SDOF) a partire da quelle a più gradi di libertà (MDOF). Sulla curva di capacità a un grado di libertà vengono individuate la capacità di spostamento allo Stato Limite di Danno (SLD) e quella allo Stato
Limite di salvaguardia della Vita (SLV). La capacità di spostamento viene confrontata con la relativa domanda di spostamento. Nel nostro caso, trovandoci in zona 4, la domanda di spostamento risulta bassa. Nella tabella riassuntiva dei risultati vengono riportate capacità e domanda di spostamento e il loro rapporto,
gli indicatori di rischio sia in termini di accelerazione che di periodi di ritorno. Il procedimento illustrato è stato applicato a tutte le combinazioni di carico sismiche e i relativi risultati, tutti favorevoli, sono riportati nella tabella riassuntiva.

Continua a leggere

Solibri Model Checker per il controllo dei Level of Development (LOD)

Solibri Model Checker è il software BIM, leader al mondo, che è in grado di effettuare controlli di congruità dei modelli BIM con una specifica normativa. Solibri Model Checker può importare i modelli create da tutti i software di “authoring” che supportano il formato di scambio IFC.

In questo breve video viene mostrato come Solibri Model Checker possa effettuare un controllo basato su regole personalizzabili di un modello BIM, con l’obiettivo di verificare il corretto LOD (level of development) secondo le specifiche AIA E202, un documento guida per l’industria delle costruzioni BIM oriented, elaborato dall’American Institute of Architects (AIA).

Comportamento Sismico di un Rilevato Stabilizzato

cattura3Il contributo illustra i risultati di analisi dinamiche semplificate ed avanzate, condotte secondo l’approccio progettuale agli Stati Limite delle Norme Tecniche per le Costruzioni, per la verifica sismica di un rilevato stradale. In virtù dell’importanza strategica dell’infrastruttura, lo studio è stato finalizzato alla valutazione dell’efficacia di un duplice intervento di consolidamento, predisposto per la stabilizzazione dei terreni di fondazione e da costruzione, sulla verifica di agibilità e stabilità globale dell’opera.

Verifica sismica: La previsione degli spostamenti in condizioni sismiche è stata condotta attraverso verifiche di stabilità sismica con analisi dinamiche semplificate ed avanzate. Le azioni   sismiche di progetto sono state definite, in relazione agli stati limite, a partire dalla “pericolosità sismica di base” del sito di costruzione… continua a leggere, Scarica l’articolo

Un controllo collisioni avanzato per la nuova versione di DDS-CAD 12

Da poco disponibile sul mercato, la nuova versione di DDS-CAD 12 offre molte novità che migliorano l’utilizzo del software, rendendolo più intuitivo e che aumentano la produttività, migliorando anche l’interoperabilità con le principali piattaforme BIM.

Una tra le più importanti novità introdotte è il controllo delle collisioni (Clash Detection) che consente, preventivamente alla cantierizzazione, il controllo tra le diverse parti dell’impianto, oltre che i parametri per un controllo delle interferenze tra gli elementi dei modelli architettonici, strutturali con il modello MEP (impianti meccanici ed elettrici).

Tekla BIM Awards Italia e non solo: la Nas Arena Multi Purpose Stadium – Eversendai Engineering LLC

Il Tekla BIM Awards è il contest organizzato da Trimble Solutions, che premia i migliori modelli BIM creati con Tekla Structures. Quest’anno l’edizione italiana è stata particolarmente ricca di modelli, tutti di alta qualità, tanto da rendere difficile, per la giuria, stabilire una classifica. I modelli vincitori e i classificati sono stati pubblicati sul nostro sito nella pagina dedicata alla versione italiana del Tekla BIM Awards 2016. Il Tekla BIM Awards è anche un contest livello mondiale dal quale Trimble Solutions seleziona i migliori progetti BIM nelle diverse categorie, quali ad esempio le strutture commerciali, le strutture sportive ecc.. In questo articolo vogliamo proporvi il progetto della Nas Arena, vincitore del Tekla Middle East BIM Awards 2016, le cui strutture sono state realizzate dalla Eversendai Engineering LLC. Un altro esempio della produttività di Tekla Structures.

Better planning: Allplan e BIMobject uniscono le forze

 

Unternehmenslogo_Allplanbimobject

 

 

 

Nella progettazione BIM, gli utenti Allplan usufruiscono dei benefici dell’integrazione di oggetti certificati dai fornitori.

Lo scorso 2 Novembre Allplan, uno dei leader europei per la fornitura di soluzioni per l’architettura, l’ingegneria, il facility management e la progettazione interdisciplinare e BIMobject, fornitore di contenuti BIM, hanno avviato una stretta collaborazione. Le due aziende hanno annunciato che a breve i progettisti che lavorano con Allplan potranno usufruire in modo ancora più completo dei vantaggi del Building Information Modeling.

Progettazione, costruzione e gestione integrate

Le aziende hanno raggiunto l’accordo per offrire oggetti in formato Allplan nella piattaforma cloud BIMobject.com. Gli oggetti forniti direttamente dai produttori contengono anche dettagli sui materiali e specifiche del prodotto. Presto gli utenti Allplan potranno integrare gli oggetti BIM nei propri progetti in modo molto intuitivo, semplificando in modo significativo il lavoro quotidiano; potranno anche estendere le possibilità di collaborazione basata su web grazie a bim+, la piattaforma OpenBIM di collaborazione basata su cloud. Secondo i primi progetti concordati, BIMobject pubblicherà in formato nativo Allplan sia oggetti BIM di fornitori specifici, sia oggetti di uso comune.

“I nostri clienti avranno grandi vantaggi dalla nostra collaborazione con BIMobject. Architetti e ingegneri potranno integrare oggetti BIM di prodotti originali direttamente nel proprio flusso di lavoro BIM. Il risultato sarà un processo di progettazione, costruzione e gestione molto più efficiente e di qualità”, ha dichiarato Markus Tretheway, Vice President Product Management di Allplan.

“La collaborazione è molto importante per noi. Riceviamo regolarmente richieste da parte di progettisti che necessitano di contenuti certificati dai produttori in formato Allplan. Ora possiamo finalmente soddisfare queste richieste. Il supporto di Allplan chiude anche un gap importante per i fornitori, in quanto comporterà un importante aumento di utenti provenienti dal mondo Allplan,” ha aggiunto Johannes Reischböck, Chief Operating Officer e membro esecutivo del board di BIMobject.

https://harpaceas.it/allplan-2017/