Torre Hadid a Milano: l’importanza dei software nella progettazione del grattacielo “tortile”

NewHomeSlider_BIM_strutt

Progettare il grattacielo in torsione firmato da Zaha Hadid per CityLife a Milano è stata una sfida, soprattutto perché si è dovuto sfruttare software differenti e realizzare algoritmi dedicati in funzione della specifica tematica. Continua a leggere

Il contributo di Harpaceas al Convegno ISI “Classificazione della Vulnerabilità sismica dei fabbricati” – VIDEO

Dal SAIE 2016 – Il Convegno ISI (Ingegneria Sismica Italiana) “Classificazione della Vulnerabilità sismica dei fabbricati” – Il contributo di Harpaceas.

 

Il BIM come non t’aspetti: i “Supertrees” di Singapore

gardens-by-the-bay-dsc_0491Sai che è possibile modellare qualsiasi cosa con un buon software BIM! Il materiale di costruzione non importa, e nemmeno il livello di complessità strutturale che, come in questo caso, imiti una “struttura” della natura, un albero. I “Supertrees” distendono i loro tronchi e rami in acciaio e cemento nel verde del parco. Gardens by the Bay a Singapore è un parco naturale strutturato a giardini a tema, e al centro dell’attenzione ci sono i 18 “Supertrees”, tra i 25 m e i 50 m di altezza. Utilizzando il software BIM Tekla Structures, hanno lavorato a stretto contatto gli architetti e gli specialisti dell’acciaio per fabbricare le parti necessarie alla realizzazione dei Supertrees.

Guarda il progetto

SKY-Tower – Bissingen, Germania

1

Il complesso residenziale e commerciale “SKY” è uno degli edifici più alti nella storia della cittadina di Bietigheim-Bissingen. Con i suoi 18 piani, infatti, svetta su gran parte delle costruzioni circostanti. Nella fase precedente alla progettazione, furono creati con Allplan ben dieci modelli BIM. Alla fine si optò per la torre attualmente in costruzione. Sorprendentemente, il progetto originale fu subito accettato dalle autorità comunali, che approvarono i 18 piani. I primi 10 ospitano unità commerciali di superfici comprese tra 95 e 345 m².

Guarda il progetto…

Novità della versione Midas Gen 2017 V 2.1

Continua il lavoro di sviluppo della software house coreana Midas IT!

Da qualche giorno è disponibile la nuova release 2017 V 2.1 del prodotto principe della software house Midas IT: Midas Gen. Come sempre, numerose sono le novità che caratterizzano le release intermedie dei prodotti Midas. Per il Midas Gen 2017 V 2.1 cominciamo col segnalare l’implementazione dei carichi da imperfezione per le strutture in acciaio in accordi agli Eurocodici. Prima di tutto, Midas Gen effettua il calcolo del carico orizzontale equivalente in accordo a EN1992-1-1 & EN1993-1-1 (Figura 1):

1

Il calcolo del coefficiente f è calcolato in accordo a quanto riportato in Figura 2:

2Eccetto che per gli elementi Wall e per le colonne non verticali, una volta definito l’input qui sopra indicato, un solo comando permette di generare in automatico i carichi da imperfezione (Figura 3):

3

Figura 3: Comando per la generazione automatica dei carichi da imperfezione

In figura seguente, infine, è possibile visualizzare il caricamento che si ottiene a valle dei precedenti passaggi, come sempre, editabile anche in formato tabellare:

4

Figura 4: Carico nodale da imperfezione

Modelli BIM federati: aggiornamento facile ed efficace con Solibri Model Checker

Un passo importante nel flusso di lavoro di coordinamento con Solibri Model Checker (SMC) è mantenere il modello federato al passo con i più recenti aggiornamenti dei modelli BIM originari. I file che compongono un modello BIM possono essere facilmente aggiornati attraverso l’albero di gestione del file presente in SMC.

issue_2016_08_tt_15_01

Con la funzione “Aggiorna modelli” è possibile sostituire e/o aggiornare i singoli file BIM, scegliendo tra tre modalità operative:

  • Aggiornamento: sarà necessario aggiornare manualmente i file.
  • Automatici: per utilizzare questa funzione, il file IFC deve essere nella stessa cartella e contengono lo stesso nome della versione precedente.
  • Prompt: verrà richiesto all’interno di SMC quando operare un aggiornamento sono nel momento in cui viene scoperto una nuova versione.

Ci sono molti scenari in cui l’aggiornamento di un modello BIM dovrebbe essere fatto manualmente, in altri dovrebbero essere aggiornati automaticamente oppure chiede all’utente quando farlo se viene trovato un aggiornamento.

issue_2016_08_tt_15_02

SMC rende possibili tutti queste opzioni garantendo flessibilità nel processo di coordinamento di una commessa BIM.

THE ROLE OF SITE EFFECTS AND NEAR-SOURCE SEISMIC ACTIONS ON GROUND AND BUILDINGS RESPONSE ACROSS THE ATERNO RIVER VALLEY (ITALY)

flacAbbiamo in piacere di rendere disponibile al download un articolo realizzato a più mani, che ha lo scopo di indagare il ruolo degli effetti di sito in seguito all’evento sismico del 2009 nella valle del fiume Aterno. Particolare attenzione viene posta allo studio della risposta sismica locale e al danneggiamento strutturale, condotta utilizzando le numerose registrazioni in possesso dei geologi, i dati numerici e geotecnici a disposizione e considerando l’influenza della stratigrafia e della morfologia del sito e, infine, sfruttando le potenzialità di calcolo del software alle differenze finite FLAC.

Scarica il pdf dell’articolo (in inglese)

ModeSt 8.12: il nuovo modulo Vpal per la progettazione e la verifica dei pannelli X-LAM

Tra le numerose novità di ModeSt 8.12 riveste molta importanza il nuovo modulo Vpal dedicato alla progettazione e alla verifica di edifici costituiti da pannelli portanti in legno secondo la tecnologia CLT (Cross modestLaminated Timber), nota anche come X-LAM.

La modellazione è completamente libera ed il programma individua in modo automatico o guidato i diversi pannelli di cui è composta la struttura, che può ovviamente essere mista, con fondazioni in calcestruzzo, elementi in acciaio e quant’altro necessario.Tutte le connessioni tipiche di questo genere di strutture sono completamente definibili in termini di rigidezza e resistenza di tutti i gradi di libertà. La possibilità di assegnare automaticamente delle connessioni di default stabilite dal progettista consente una rapida modellazione preliminare per valutare il comportamento della struttura con pochi passaggi. In progettazione interattiva sarà poi possibile modificare dove necessario le tipologie di connessione per adattarle ai calcoli preliminari ed operare così quella modalità iterativa di progettazione tipica di questo tipo di strutture in cui soprattutto occorre ben calibrare deformabilità, resistenza e capacità dissipativa.

Con il nuovo modulo Vpal è anche possibile suddividere con connessioni interne i pannelli che sismicamente devono comportarsi in modo monolitico per quanto riguarda le giunzioni a trazione, ma che per esigenze costruttive sono suddivisi in più parti. Le giunzioni a trazione sono comunque definibili in modo completamente libero in termini di quantità e di posizionamento. L’ulteriore possibilità di inserire nel modello dei link su linea con svincoli (eventualmente di tipo semi-rigido) consente di modellare anche solai o coperture composte da pannelli variamente connessi fra loro ed analizzarne la deformabilità in sede di calcolo. Anche la modalità di interazione fra solai e pareti è completamente definibile dal progettista (semplice appoggio, solaio passante, ecc.). Oltre alla verifica automatica dei pannelli e delle connessioni in essi definite, è poi comunque possibile procedere a verifiche locali in qualunque elemento della struttura, come ad esempio nei succitati solai o coperture.

Al termine, oltre al disegno in prospetto dei singoli pannelli e delle relative connessioni, vengono create in automatico anche le carpenterie di piano con tutte le indicazioni necessarie al momento del montaggio in termini di caratteristiche e posizionamento delle connessioni. Tutti i dati introdotti sono ovviamente esportabili in formato IFC per il colloquio in modalità BIM.

Opere per la messa in sicurezza del lago d’Idro

Il progetto riguarda le opere per la messa in sicurezza idraulica del Lago d’Idro, situato nelle Prealpi Orobiche Bresciane, all’estremità sud-orientale della Provincia di Brescia, il cui immissario/emissario principale è il Fiume Chiese.

lago d'idro

Ed è proprio sull’opera di imbocco della nuova galleria idraulica che Paratie Plus 2016 ha fornito un ottimo supporto. Quest’ opera è caratterizzata dalla presenza del lago da una parte, dalla strada S.P. n.237 nella zona centrale dell’imbocco e subito a monte della provinciale salgono le pendici della montagna sovrastante l’abitato di Idro. Guarda il progetto…

 

ModeSt 8.12: le novità della nuova versione

Continua il lavoro di sviluppo della software house Tecnisoft! Da qualche giorno è disponibile la nuova release 8.12 del pre- post-processore ModeSt.ModeSt 8 - logo

Come sempre, numerose sono le novità che caratterizzano le release intermedie di ModeSt, tra le quali:

  • La possibilità di inserire nuovi elementi lineari in grado di gestire diverse tipologie di svincolamento degli elementi bidimensionali. Questo consente ad esempio di schematizzare solette semplicemente appoggiate o con zone non collaboranti fra loro e, nel caso delle murature permette, se ritenuto necessario, di trascurare l’ammorsamento fra pareti ortogonali.
  • La trasformazione di un file IFC in lucido. È adesso possibile, come per i file provenienti da CAD nell’usuale formato DXF e DWG, utilizzare come lucido per l’inserimento della struttura, anche file in formato IFC, tipico dell’ambiente BIM. Anche per questi file, sono previste numerose opzioni per filtrare e gestire gli elementi presenti.
  • Miglioramenti per le procedure di meshatura degli elementi bidimensionali, in modo da massimizzare il numero di elementi rettangolari e di mantenere gli allineamenti verticali e orizzontali. Questo permette una migliore individuazione dei maschi murari e delle pareti in c.a. e consente di utilizzare più spesso le procedure di integrazione sulle forze nodali già introdotte nella versione 8.11, con risultati notevolmente più precisi.

Scarica e prova la versione free di ModeSt!