La certificazione ICMQ per i nuovi esperti BIM

espertiICMQ certifica le figure professionali in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024. La certificazione delle competenze documenta che una persona possiede determinate conoscenze, abilità e competenze descritte dalle norme di riferimento, dalle leggi o dai documenti dell’organismo di certificazione.

Harpaceas ha ottenuto da ICMQ il rilascio della qualifica ai fini della valutazione delle competenze degli “Esperti BIM”.

Le figure professionali certificabili sono tre:

  • BIM Specialist: si occupa della creazione e dello sviluppo del modello 3D e successiva estrazione della documentazione 2D e dei dati di computo. Svolge anche l’analisi tecnica (strutturale, impiantistica, di sostenibilità ambientale);
  • BIM Coordinator: coordina i BIM Specialist coinvolti nel progetto per garantire l’applicazione degli standard e dei processi. Inoltre sviluppa e aggiorna i contenuti BIM (librerie e standard);
  • BIM Manager: gestisce e aggiorna il modello BIM per tutte le discipline coordinando le attività delle altre due figure. Garantisce inoltre il coordinamento del progetto, gestendo i ruoli e le fasi previste, e individua le interferenze riassegnando all’interno del team di progetto la loro correzione.

Aumenta la tua competitività sul mercato, certifica le tue competenze!

Contattaci per ottenere tutte le informazioni per l’esame di certificazione.

BIMsummit 2017 – Digitalizzazione e (R)evoluzione

_MG_3506A due anni di distanza dall’ultima edizione, il 10 maggio scorso, presso la sede di Borsa Milano in Piazza degli Affari si è tenuto il convegno BIMsummit 2017.

E’ la terza edizione del convegno, dedicato a tutti gli operatori della filiera, che dal 2013 rappresenta il punto di riferimento sull’evoluzione del BIM in Italia. In un mercato dove il BIM è ormai protagonista indiscusso, durante l’evento si sono trattate le recenti evoluzioni del BIM nel nostro Paese, come la trasformazione dei metodi, le nuove tecnologie e il ridisegno dei processi.

Il Convegno è organizzato da Harpaceas, azienda che da circa un decennio si pone come “BIM expert” italiano, grazie alla stretta collaborazione con i partner internazionali con cui collabora. Ampliata l’offerta originaria con i servizi per l’implementazione del BIM, oggi Harpaceas partecipa in modo attivo ai tavoli UNI e CEN per la scrittura delle norme BIM e supporta alcune tra le maggiori realtà italiane nell’implementazione del BIM e nella digitalizzazione dei processi…

Il BIMsummit 2017 è stato introdotto da Luca Ferrari, Direttore Generale di Harpaceas, e grazie all’alto profilo dei relatori ha trattato a 360 gradi le novità sul BIM: dal nuovo assetto normativo derivante dal Codice Appalti alle norme UNI11337, dalla nuova certificazione dei sistemi di gestione fino alle modalità con le quali la digitalizzazione sta trasformando l’industria delle costruzioni…leggi tutto

Il nuovo ModeSt 8.13 – le novità

Immagine_05Molte le novità introdotte dalla nuova versione 8.13 di ModeSt, il software di calcolo strutturale, completamente aggiornato alle nuove normative in materia antisismica, in grado di risolvere tutti i problemi di natura ingegneristica.

Oltre al calcolo automatico dell’indice di rischio in accordo alle recenti Linee Guida, la software house Tecnisoft ha inserito molte altre nuove funzioni sviluppate in accordo con le richieste dei numerosi clienti:

  • verifica di resistenza al fuoco delle aste in acciaio e in legno in conformità alla normativa Eurocodice 3 e 5 (EC3 e EC5) per strutture calcolate agli stati limite in base al D.M. 14/01/08;
  • verifica del contenimento del danno nelle tamponature come indicato nel paragrafo 7.3.7.2 del D.M. 14/01/08;
  • alleggerimento dei ferri longitudinali di armatura lungo il fusto dei pali;
  • nella relazione di calcolo sintetica sono state aggiunte le caratteristiche di resistenza dei materiali dell’acciaio e del legno;
  • migliorata l’esportazione nel formato IFC del volume degli elementi progettati quali solette/platee, pareti, nuclei e pannelli X-LAM;
  • completamente rinnovati i menu contestuali che appaiono col tasto destro nelle progettazioni interattive degli elementi.

Laing O’Rourke: il BIM come strategia

1Nel gennaio del 2017 Solibri ha invitato i clienti del Regno Unito a un evento al Customer Day presso il Crystal Building, a Londra. Tra gli ospiti era presente Zoey Ritchie, Digital Engineering di Laing O’Rourke. In questo breve video Zoey ci racconta i la sua visione sul BIM e su come Solibri Model Checker abbia incrementato la qualità nel flusso di lavoro in Laing O’Rourke.

Guarda il video

Solibri Model Checker: intervista con Nick Leach (Head of BIM) della Multiplex Construction Europe l.t.d.

Solibri_Nemetschek_larger_email_signature_logo_050216Tell us a little about you, your role and your company?

I’ve been involved in the AEC industry for 20 years having worked both on the consultant side and for the past 10 years on the other side of the fence in main Tier 1 contracting. I’m currently head of BIM for the UK and Europe region of Multiplex Construction Europe Ltd and responsible for the implementation and delivery across the whole business.
Multiplex are a leading global contractor with a head office in Central London and bases in Europe, Canada, the Middle East, Australia and India. Established in 1962, we have built more than 935 projects with a combined value of US$61 billion and have acquired over 630 awards.
Multiplex Construction became established in the United Kingdom in 1999, gaining a strong reputation for the delivery of highly complex projects. We have been responsible for some of the tallest residential and commer- cial towers in London and the largest hospital complex in the United Kingdom.

What projects are you currently involved in?

I’m currently overseeing a number of projects in our current portfolio. As an organization, we are delivering some iconic projects with some high profile clients that are utilising BIM. These range from projects such as London Wall Place project, Principal Place commercial development, Principle Place Residential, Old Street Yard, Marble Arch Place, and Phase 1 of Royal Albert Dock (ABP) to name a few in London along with large projects such the RHSC Edinburgh Hospital for Sick children in Scotland.

Where did you first hear about Solibri?

I first encountered Solibri working in Helsinki over 5 years ago with a previous employer. In Helsinki, it was funda- mentally used as the software of choice for federating and validating 3D models across the Nordics.
What are the key features you use in Solibri Model Checker?
Rule based checking such as clash detection, model vali- dation and change control and reporting and information take off including COBie.

How would you explain the value of Solibri Model Checker?

The real value of Solibri is the ability to allow us to check a model based on custom rules. The software enables us to go much further than basic clash detection, from something simple like clash analysis against door swings, to clearance height void allowances where we have exposed MEP services. Solibri allows us to check both the geometry and the data within models, meaning that our projects models can be validated for compliance autonomously and the results can be published through Solibri’s intuitive reporting presentation function.

Do you see project savings in using Solibri?

At this moment in time due to our adoption of Solibri still in its infancy across the business we can see that the tool is already beneficial in improving our working efficiencies not just for ourselves and consultant design teams, but is supporting greater utilisation from personnel in key roles across our project wide teams. From the work, we have being doing to date we are already seeing gains which will enable us to ascertain savings in both time and cost.

Do you get quality assurance from using Solibri?

We do get quality assurance through the speed in which we can validate the robustness of design and constructability. Having the ability to ascertain the level and quality of the data supplied through Solibri enhances the deliverables we expect to receive.

How would you recommend Solibri to others in construction?

I would definitely recommend Solibri to others in construction but in order to really get the benefit from the product we would advise to take time to develop the company processes in order to maximize and achieve best efficiency from the product. Outlining what your objectives and end goals are is critical in order to manage expectation and outputs.

How does Solibri fit with your other software programs you use?

Solibri uses the IFC file format which as our company policy is a requirement we stipulate to all our design team and supply chain as a standard deliverable. It allows us to have the ability to communicate any issues with other software products that we utilised through the BCF file exchange meaning issues can be flagged in Solibri, sent straight to the right person to correct in their native authoring software and then be issued back to be verified as closed out.

Prova anche tu Solibri Model Checker

Verifica di vulnerabilità sismica di una struttura industriale in acciaio con Midas Gen

1I numerosi eventi sismici, che hanno colpito il nostro Paese negli ultimi anni, hanno evidenziato la fragilità del patrimonio edilizio italiano. Si rende pertanto necessario porre l’attenzione su uno specifico aspetto dell’abitare, vale a dire il bisogno di sicurezza. Quest’ultimo, oltre a interessare gli edifici residenziali, coinvolge anche le realtà produttive in termini di salvaguardia della vita dei lavoratori, tutela del patrimonio ambientale e protezione degli investimenti di potenziamento e/o ottimizzazione dei processi produttivi atti a garantire competitività alle imprese. L’analisi sismica illustrata in questo documento si pone l’obiettivo di esaminare i rischi derivanti dalla sismicità del sito relativamente a un fabbricato in cui è presente un’attività produttiva a rischio di incidente rilevante connesso alla presenza di sostanze pericolose.

La costruzione del modello, sviluppata con il software FEM Midas Gen, ha permesso di gestire con relativa semplicità i 4.600 elementi finiti che costituiscono la struttura…Scarica l’articolo

Flac 3D 6.0 – Disponibile la nuova versione

ICG14_LGO_FLAC3D_full_no versione

E’ stato recentemente rilasciato l’aggiornamento del  software Flac 3D 6.0. l ’estensione tridimensionale del software FLAC, che permette di studiare qualsiasi problema tenso-deformativo di terreni e rocce, senza alcuna restrizione geometrica. La possibilità di inserire elementi strutturali (beam, cable, pile, shell, geogrid, liner) estende il campo di applicazione del software a tutte le problematiche che coinvolgono l’interazione terreno-struttura. Tra le molte novità introdotte le più interessanti riguardano il modello costitutivo Plastic Hardening, per il quale è stato introdotto il nuovo parametro factor-cut e sono stati ridotti i tempi di inizializzazione.

 

Se ancora non conosci Flac 3D, contattaci per una presentazione personalizzata.

Scarica il nuovo Flac 2D 8.0!

FLACE’ ora disponibile il nuovo aggiornamento di Flac 2D 8.0., software leader per i calcoli di fondazioni, cedimenti, capacità portanti, pendii, paratie, gallerie, filtrazioni, consolidazione e studio dei fenomeni di creep e termici.

Flac 2D consente di costruire modelli piani, con la possibilità di definire funzioni, procedure e leggi costitutive personalizzate.

Se sei già in possesso di una versione di Flac 2D puoi aggiornare la versione presente sul pc cliccando qui.

Se ancora non consoci Flac 2D, scopri le potenzialità e le novità della nuova versione oppure contattaci per una presentazione personalizzata.

Allplan Tips&Tricks – BIM 4D e 5D

Unternehmenslogo_AllplanL’innovativo metodo Design2cost di Allplan ti permette di ottenere il computo metrico ed estimativo direttamente dal modello BIM: forma ed estetica, tecnologia e dettaglio viaggiano di pari passo con la stima dei costi.

I costi sono sempre sotto controllo, lasciando spazio alla progettazione.

Guarda il video

Allplan Engineering per le strutture della Torre Hadid – Milano

hadidNello sviluppo del progetto delle strutture della torre Hadid di City Life sono state sfruttate, oltre alle ben note funzionalità di Allplan che permettono di sviluppare un progetto costruttivo di c.a. completo, con estrazione automatica della distinta ferri, anche le potenzialità di creazione di “oggetti” parametrici personalizzati (SmartParts).

Allplan, oltre a ridurre i tempi di produzione degli elaborati, ha permesso di indagare virtualmente le possibili interferenze che si potevano incontrare nelle diverse situazioni di dettaglio.

Guarda il progetto