3 buone ragioni per ottimizzare l’analisi di fattibilità di un tracciato stradale o ferroviario

Nell’ambito della gestione di un progetto in ambito infrastrutturale, una prima fase cruciale è rappresentata dall’analisi di fattibilità di un tracciato sia esso stradale o ferroviario.
Grazie al software Trimble Quantm, che fa parte dei prodotti proposti da Trimble nell’ambito del “continuum” Infrastrutturale, è possibile ricercare i migliori corridoi per individuare i tracciati ottimali per opere viarie, quali appunto strade e ferrovie.
Una prima buona ragione per eseguire e ottimizzare lo studio di fattibilità dei tracciati con Trimble Quantm è la riduzione del tempo di progettazione; in poco tempo è possibile analizzare tutta una serie di soluzioni alternative e scegliere di procedere con la soluzione ottimale per il successo dell’intero progetto. Questo è particolarmente utile, ad esempio, se l’intervento riguarda una zona molto complessa (si pensi a zone molto urbanizzate); grazie alle funzionalità del software si possano dare al progettista delle soluzioni plausibili e ben definite. Di solito, questo tipo di operazione viene eseguita manualmente o avvalendosi di strumenti non specialistici con un impegno notevole di tempo, anche solo per elaborare due o tre tracciati alternativi. Grazie ad una soluzione specifica come Trimble Quantm, in poche ore di lavoro o anche i pochi minuti, si possono ricercare e stimare diverse soluzioni alternative diverse tra loro. Ovviamente in questo modo il percorso è ottimizzato sin dal suo inizio; gestire tracciati che sono stati ottimizzati gestendo anche più parametri rispetto a quelli che si riuscirebbero a gestire con un approccio manuale, consente sicuramente di andare a ridurre i successivi costi di costruzione. L’impatto positivo dell’operazione di studio di fattibilità ed ottimizzazione di tracciati ferroviari e stradali sarà tangibile in tutto il lifecycle dell’infrastruttura, non solo nella fase iniziale.

I fasci di tracciati ottimizzati estratti dal software, disponibili in formato landXML, formato di interscambio neutro e non proprietario, possono essere importati in qualunque ambiente di modellazione BIM infrastrutturale.

Guarda il video