Il calcolo strutturale di una centrale idroelettrica a Casale Monferrato (AL)

Sertec Engineering Consulting (TO) presenta la realizzazione di una centrale idroelettrica nel Comune di Casale Monferrato (AL), per cui la società ha utilizzato il software ModeSt.
Si tratta di una struttura costituita prevalentemente da elementi bidimensionali come solette, platee e pareti. I principali vantaggi dell’utilizzo di ModeSt nel progetto sono stati: la semplicità nel meshare gli elementi bidimensionali e l’assistenza tecnica offerta da Harpaceas per la realizzazione del progetto.
Sertec Engineering Consulting (TO) utilizza ModeSt per le attività di calcolo delle strutture in calcestruzzo armato, in acciaio, in legno, in muratura e per la verifica delle strutture esistenti.

Guarda l’intervista

Monitoraggio geotecnico: normative e controllo

Il monitoraggio in ambito geotecnico diventa un aspetto sempre più rilevante sia per tenere conto delle recenti richieste normative sia per la necessità di svolgere in modo sempre più accurato il controllo in tempo reale di fenomeni quali ad esempio cedimenti post operam di opere di sostegno, controllo dei movimenti di pendii, ecc..
Come accade nella disciplina strutturale, anche in ambito geotecnico il monitoraggio viene utilizzato sempre più spesso a fianco di metodi di simulazione numerica. Questi metodi di simulazione riguardano ormai i più svariati campi di applicazione.
In tutti questi casi lo sforzo da realizzare è sia  “misurare” lo stato e la risposta di una struttura sia realizzare un modello di calcolo che consenta di trovare corrispondenza negli esiti delle misure.

Durante il seminario “Tematiche di simulazione numerica e monitoraggio applicate ad opere strutturali e geotecniche” in programma martedì 5 novembre, dalle ore 14.00, presso la Fondazione Ordine Ingegneri Milano, saranno presentate casistiche reali di progetti di calcolo e di monitoraggio applicate ad opere anche di notevole complessità.

Iscriviti ora

Vetra Building: un progetto sviluppato con ModeSt

Progetto Vipi (MI) presenta la struttura “Vetra Building” di via della Chiusa 2, sito a Milano, realizzato utilizzando il software ModeSt.
Il progetto riguarda la ristrutturazione della storica location di Piazza Vetra (Milano), nota come ex Esattoria civica. La struttura prende il nome di Vetra Building.

L’edificio, costruito in più fasi dagli anni ’60, sta vivendo un periodo di forte ristrutturazione che riguarda particolarmente l’eliminazione e il riposizionamento di tutti i vani scala ascensore e l’eliminazione uno dei giunti di costruzione con l’obiettivo di bilanciare l’edificio e consentire l’adeguamento sismico.

Quali sono stati i vantaggi di ModeSt per questo progetto?

Guarda l’intervista

Paratie Plus 2020: tutte le novità della nuova versione

Scopri le potenzialità del software Paratie Plus 2020 per la modellazione e l’analisi di strutture flessibili contenitive per i terreni. Nel video sarà descritta prima di tutto la logica degli algoritmi implementati, sottolineando vantaggi e limitazioni delle scelte degli sviluppatori.
Successivamente, saranno fornite alcune informazioni circa l’operatività del programma, con particolare focus sulle novità della versione 2020.

Alcune delle tante novità:

  • Calcolo automatico incremento lunghezza tiranti in presenza di sisma
  • Verifiche di pali a quinconce
  • Tool per il calcolo indipendente dei coefficienti di spinta
  • Collegamento a Google Maps per la scelta della zona sismica
  • Correlazioni con risultati di prove con dilatometro di marchetti

Guarda il video

Studio di fattibilità ed ottimizzazione di tracciati ferroviari e stradali

Nell’ambito della gestione di un progetto in ambito infrastrutturale, una prima fase cruciale è rappresentata dall’analisi di fattibilità di un tracciato sia esso stradale o ferroviario.
In questo step di lavoro si deve tenere conto di svariati parametri: territoriale, geometrici, la presenza di specifiche configurazioni idrografiche, i vincoli legati ad aree urbane o zone non praticabili.

La ricerca dei migliori corridoi dovrebbe avvenire attraverso strumenti ed algoritmi di ottimizzazione a complessità e precisione crescente; le ottimizzazioni possono anche riguardare una situazione molto frequente nelle prime fasi di progettazione: la ricerca della migliore configurazione della livelletta lasciando fisso il tracciato dal punto di vista planimetrico.
Per ogni opera d’arte, e per i diversi tratti viari, sarà essenziale poter assegnare dei parametri di costo unitari al fine di poter eseguire una ricerca ottimale con l’obiettivo di minimizzare i costi dell‘opera.

Grazie al software Trimble Quantm, che fa parte dei prodotti proposti da Trimble nell’ambito del “continuum” Infrastrutturale, diviene possibile realizzare tutto quanto descritto sopra.
I fasci di tracciati ottimizzati estratti dal software, disponibili in formato landXML, formato di interscambio neutro e non proprietario, possono essere importati in “qualunque“ ambiente di modellazione BIM infrastrutturale.

Guarda il video

Simulazione numerica e monitoraggio applicati ad opere strutturali

Il monitoraggio strutturale ha assunto negli ultimi anni un’importanza sempre maggiore sia in virtù dei recenti tragici accadimenti sia per le ormai consolidate disposizioni normative. Il monitoraggio sottintende un’operazione di controllo e di sorveglianza in tempo reale di un fenomeno, attraverso la misura di parametri fisico-meccanici che descrivono l’interazione tra l’ambiente e le variabili di stato dell’oggetto che si intende studiare.
Questi metodi vedono negli ultimi anni una forte evoluzione in molti campi. Tra questi segnaliamo il caso delle strutture ed infrastrutture esistenti e lo studio del comportamento di edifici alti soggetti ad azioni dinamiche ambientali. In tutti questi casi lo sforzo da realizzare è duplice: non solo “misurare” lo stato e la risposta di una struttura ma anche realizzare un modello di calcolo che consenta di trovare corrispondenza negli esiti delle misure.

Durante il seminario “Tematiche di simulazione numerica e monitoraggio applicate ad opere strutturali e geotecniche” in programma martedì 5 novembre, dalle ore 14.00, presso la Fondazione Ordine Ingegneri Milano, alcuni dei nostri clienti presenteranno casistiche reali di progetti di calcolo e di monitoraggio applicate ad opere anche di notevole complessità, come ad esempio il caso della messa in sicurezza provvisoria finalizzata alla demolizione del Viadotto Polcevera.

Iscriviti ora

QR Code: porta dRofus sempre con te

Con la nuova funzione QR Code puoi portare con te dRofus ovunque.
Il QR Code è il modo più rapido per guardare sul web ciò che stai guardando da un pdf stampato o da un link ad un pdf. Puoi accedere a documenti sempre aggiornati durante una riunione oppure puoi condividere dei report in tempo reale con tutti i collaboratori ovunque vi troviate, semplicemente effettuando la scansione del QR Code con il tuo dispositivo.

Guarda il video

Recupero residenziale e autorizzazione paesistica: i vantaggi del BIM in un caso reale

Il progetto, vincitore di uno dei più recenti Allplan BIM Award, riguarda il recupero di un edificio residenziale eseguito dallo Studio Monteforte. L’utilizzo del software BIM per la progettazione architettonica Allplan Architecture è stato fondamentale per la modellazione di elementi modulari parametrici come ad esempio le ringhiere.
Il modello BIM è stato utilizzato anche per il rendering del progetto, utilizzando la maggior parte dei materiali della libreria standard di Allplan, opportunamente adattati, per giungere ad un render di primo livello di per sé già di ottima qualità.

Scopri quali sono stati i principali vantaggi del BIM.

Guarda il progetto

Automatizza le attività di Model Checking con Solibri Autorun

Con Solibri Autorun avrai sempre meno attività da eseguire manualmente.

Solibri Autorun è l’estensione di Solibri che si occupa delle attività di routine nel processo di verifica dei modelli, lasciandoti più tempo per concentrarti sul coordinamento di qualità e risolvere i problemi riscontrati nei modelli. Se fai lavorare Solibri Autorun durante la notte, puoi iniziare la giornata con il controllo già fatto, permettendoti di saltare direttamente all’analisi dei problemi. Questo per te significa sostanzialmente eseguire compiti meno ripetitivi ed effettuare un lavoro più efficiente.

Meno errori

L’adozione di Solibri Autorun come parte del flusso di lavoro consente di creare un modo di lavorare sistematico e l’automazione delle attività garantisce il rispetto degli standard di qualità interni. Inoltre, è sempre possibile combinare Autorun con il tradizionale controllo manuale, se si desidera garantire una qualità ancor più accurata del controllo.

Lavoro più produttivo

I flussi di lavoro automatizzati aumentano la tua strategia di digitalizzazione complessiva e ti aiutano a risparmiare tempo e risorse da dedicare ad attività più preziose. Puoi concentrare i tuoi sforzi sul coordinamento della qualità e risolvere i problemi riscontrati, offrendoti una qualità superiore con costi ridotti.

Questo breve video mostra come Solibri Autorun può supportarti nelle tue attività:

Piattaforma logistica del porto di Trieste: modellazione BIM con Tekla Structures

I.Co.P. Spa (UD) presenta il progetto sulla realizzazione della Piattaforma logistica del porto di Trieste (TS), realizzato utilizzando il software Tekla Structures.

La realizzazione della piattaforma logistica consentirà l’acquisizione di un nuovo accosto attrezzato per navi Roll-on/Roll-off, la creazione di nuovi accosti per merci e containers, la possibilità di utilizzare le aree retrostanti per le operazioni portuali e/o l’accostamento e la movimentazione di container e deposito merci.

I terminal così realizzati saranno contestualmente collegati alla grande viabilità ubicata a ridosso delle nuove strutture portuali, in modo da consentire che le operazioni di imbarco/sbarco possano essere eseguite da una pronta e capiente movimentazione su gomma e soprattutto su ferro.

L’impalcato poggia sui pali di fondazione (diam. 1270 mm) tramite dei dispositivi di appoggio a doppio pendolo con funzione di isolatore sismico: questi garantiscono la stabilità dell’opera in condizioni di esercizio e, a fronte di un’azione sismica, permettono di disaccoppiare il comportamento del solaio da quello dei pali.

Guarda il video!