La Construction Phase è sempre più digitale con StreamBIM

La digitalizzazione delle costruzioni è fortemente favorita dall’adozione di uno strumento openBIM come StreamBIM. Esso diventa fondamentale per soddisfare le diverse esigenze dell’industria delle costruzioni e per aumentare la collaborazione e il coordinamento tra le varie discipline.

StreamBIM è il software BIM per la Construction Phase e il Facility Management che permette la collaborazione e la diffusione delle informazioni on field, accedendo facilmente ai file di progetto, alle planimetrie e ai modelli da PC o da smartphone e tablet.
Sviluppato dalla società norvegese Rendra SA (parte di JDM Technology Group), il software è distribuito in esclusiva in Italia da Harpaceas.
Ideale per i responsabili della commessa in fase di costruzione (direzione lavori, imprese e committenti) e per i facility manager, StreamBIM può essere utilizzato per tutti i tipi di progetto, indipendentemente dalle dimensioni e dalla complessità.

StreamBIM per il nuovo terminal Avinor dell’aeroporto di Oslo

Il BIM Manager del progetto terminal Avinor dell’aeroporto di Oslo Gardermoen, Bjørnar Markussen, ha dichiarato di essere stato molto soddisfatto di StreamBIM. Il software è stato scelto dopo aver testato la velocità con cui, utilizzandolo, si poteva accedere a uno qualsiasi dei 23.000 disegni utilizzati nella costruzione del Terminal 2. Altro fattore determinante per la scelta è stata la possibilità, attraverso StreamBIM, di accedere all’ultima versione aggiornata anche da tutti i dispositivi mobili.

“In passato, i modelli BIM su costruzioni molto grandi come il Terminal 2 erano troppo pesanti per essere scaricati e aggiornati su tablet o telefoni cellulari. I modelli 3D BIM erano utilizzati principalmente negli uffici, su computer con un’elevata capacità di CPU e di processore e con moderne schede grafiche. Era pratica comune stampare uno screenshot del modello mostrato su desktop o scattare una foto da un dispositivo mobile e portarla in cantiere. Prima di iniziare ad usare StreamBIM, questo era il modo in cui lavoravamo con i modelli 3D BIM e i disegni digitali.” afferma Markussen.

Con StreamBIM invece si è stati in grado di trasmettere in streaming l’intero modello del Terminal 2 di Gardermoen, inclusi tutti i metadati rilevanti. Ogni volta che i disegni degli edifici sono stati rivisti, tutti coloro che lavoravano al progetto avevano accesso immediato alle informazioni aggiornate sui loro dispositivi. Un ulteriore fattore degno di nota è che un gran numero di utenti possono accedere al modello BIM e produrre dati dal loro dispositivo in modo simultaneo.

Desideri avere maggiori informazioni?
Contattaci utilizzando il form presente in questa pagina.