BIM e Mixed Reality: la nuova frontiera della digitalizzazione delle costruzioni – online
martedì 15 giugno, dalle ore 10.00

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia unitamente alla Fondazione Ingegneri Veneziani e ad Harpaceas propone un seminario sul tema della progettazione BIM strutturale.
Il settore delle costruzioni sta vivendo negli ultimi anni grandi trasformazioni, grazie all’evoluzione delle tecnologie che diventano sempre più digitali.
Insieme alle tecnologie, negli ultimi anni è cambiato notevolmente anche il contesto normativo volontario e cogente; sono nati il corpo normativo UNI11337 e le PdR sugli esperti BIM (UNI/PdR 78:2020) e sul Sistema di gestione BIM (UNI/PdR 74:2019). Anche il panorama legislativo ha introdotto il concetto di BIM con il DM 560/2017, istituendo la sua graduale obbligatorietà di utilizzo negli appalti pubblici a partire dal 2019, recependo quanto previsto dall’art. 23 del codice degli appalti (Dlgs. N.50/16).
Quella a cui stiamo partecipando oggi è l’espansione del BIM (e dei suoi effettivi vantaggi) in tutte le fasi del ciclo di vita dell’opera.

Inoltre, i processi di digitalizzazione e l’adozione dello Smart Working hanno recentemente subito una forte accelerazione a causa della pandemia Covid-19. In questo periodo, per il settore delle costruzioni, gli strumenti di collaborazione BIM sono diventati essenziali per garantire a studi professionali, società di ingegneria e imprese di costruzione la propria continuità operativa.

Quali sono gli strumenti e le competenze necessari per restare competitivi?
Il BIM e le sue potenzialità in termini di aumento della qualità nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione delle costruzioni sono davvero in grado di facilitare la trasformazione digitale dell’intero settore?
Quali sono le innovazioni tecnologiche e metodologiche per la progettazione BIM strutturale?

Il seminario online ha lo scopo di illustrare i vantaggi dell’adozione del BIM nelle attività quotidiane, con particolare riferimento alla progettazione costruttiva di strutture in cemento armato o in acciaio. Sarà messo in evidenza il contributo positivo del BIM e della digitalizzazione nelle varie fasi del processo: dalla preventivazione alla progettazione, dalla produzione al montaggio.
I vantaggi della progettazione BIM continuano ad essere evidenti anche in cantiere; il seminario fornirà anche una panoramica delle tecnologie di collaborazione multidisciplinare e di condivisione dei dati (CDE).

Durante l’incontro, i partecipanti avranno anche l’occasione di ascoltare la testimonianza diretta di alcuni professionisti che descriveranno le loro esperienze di lavoro, dai primi contatti con la Committenza fino alle tematiche inerenti alla Progettazione BIM.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

10:00 Saluti e presentazione del seminario
Ordine Ingegneri Provincia di Venezia
10:10 BIM e Constructability: i vantaggi operativi per nuove costruzioni e per opere esistenti
Carmine Robbe – Direttore Divisione BIM Strutturale – Harpaceas
10:30 Il BIM nell’ambito di progetti complessi: la nuova sede di Google a New York-USA e il Matagarup bridge a Perth-Australia
Arch. Manuel Zecchinel – Partner BOLINA Ingegneria Srl
Ing. Tobia Zordan – Presidente BOLINA Ingegneria Srl
11:10 ACDat – CDE: l’ambiente condiviso di dati o Common Data Environment
Fabio Sireus – Responsabile Divisione BIM Strutturale – Harpaceas
11:30  Il cantiere smart: Mixed Reality
Carmine Robbe – Direttore Divisione BIM Strutturale – Harpaceas
Fabio Sireus – Responsabile Divisione BIM Strutturale – Harpaceas
12:00 Conclusioni

ISCRIVITI AL SEMINARIO

Mappa non disponibile

Data / Ora
Data - 15 Giugno 2021
10:00 - 12:00