GEAM

L’entrata in vigore delle attuali normative ha spinto i Progettisti verso un utilizzo sempre più massiccio dei software di calcolo, dovendo generare modelli tridimensionali, corredati da molteplici tipologie di analisi e da una complessa fase finale di rielaborazione dei risultati (post-processing).

Contemporaneamente, la grafica sempre più spinta e la possibilità di importare i modelli di calcolo da ambienti di BIM Authoring ha creato un pericoloso strappo tra quanto mostrato a video e i dati passati al solutore. Per questi motivi si rende necessario adottare delle procedure di validazione finalizzate a saggiare la bontà del modello di calcolo, stabilendo se esso sia effettivamente rappresentativo del problema in esame.

Il presente corso si propone di fornire agli Ingegneri gli strumenti teorico/metodologici per acquisire la capacità di applicare tali procedure nell’ambito della modellazione geotecnica. Analizzando esempi reali di opere di sostegno flessibili e tipici problemi 2D/3D il docente fornirà ai Professionisti le tecniche idonee a porre in essere il tema della validazione.

[button link=”http://www.geam.org/doc/corsi/corsi_P201802211228.pdf”] Guarda il programma[/button]

[button link=”https://harpaceas.it/wp-content/uploads/2018/02/Scheda22.03.pdf”] Iscriviti al corso[/button]

 

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Data - 22 marzo 2018
10:00 - 17:30

Luogo
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture (DIATI)