Il BIM per le infrastrutture e la collaborazione

Uno dei principali vantaggi del BIM nella progettazione di infrastrutture è l’aumento dell’efficienza derivante dalla collaborazione tra i vari operatori. La facilità di dialogo e interscambio di informazioni tra i molteplici strumenti della progettazione infrastrutturale e del territorio consente una riduzione dei tempi e dei rischi di errore.
La possibilità di trasmettere velocemente il contenuto del progetto permette a chi lavora in modalità BIM fa dell’interoperabilità tra le varie modellazioni disciplinari il suo cavallo di battaglia. Altro aspetto da considerare è la possibilità di interazione e comunicazione tra diversi utenti di fornire ai propri collaboratori tutte le informazioni necessarie per la prosecuzione dell’iter progettuale. Il modello BIM dell’opera infrastrutturale contiene infatti svariate informazioni, da quelle più semplici riguardanti le caratteristiche geometriche a quelle più complesse legate a materiale, aspetto, caratteristiche tecniche.
Trimble Quadri permette a tutti gli attori impegnati in un progetto (inclusa la Committenza ed il Contractor) di condividere un unico modello multidisciplinare, facilitando il  lavoro di squadra tra i diversi soggetti coinvolti.