Il Level 2 BIM, nel progetto della metropolitana di Londra

La Metropolitana di Londra si sta preparando a richiedere, a partire dall’Aprile 2016, che i progetti vengano realizzati almeno a Level 2 BIM.[1]

La direzione strategica è verso un futuro digitale, l’unica domanda è a quale livello possiamo svilupparlo. Tutto quello che stiamometro facendo è guidato dal valore e dal beneficio in modo da non raccogliere dati di cui non necessitiamo”.[2]

La Metropolitana di Londra ha intrapreso una “fase di esplorazione”, dove LU ha lavorato a progetti di sperimentazione, compresi gli aggiornamenti diVictoria Statione di Bank Station, per provare e testare diverse applicazioni ed implementazioni del metodo BIM.

Le sperimentazioni suddette sono state sviluppate sotto il controllo del Rail & Underground Panel[3].

Downes è convinto che il BIM contribuirà a rendere più efficiente la gestione della metropolitana: “Anche se la previsione di risparmio non raggiungerà il 20% annunciato dal Governo, ogni punto percentuale risparmiato sarà un successo”.

[1]https://tfl.gov.uk/corporate/publications-and-reports/rail-and-underground-panel

[2] John Downes, Head of Engineering Governance and sSrvices.

[3]https://tfl.gov.uk/corporate/publications-and-reports/rail-and-underground-panel