ModeSt 8.18 – la nuova versione è ora disponibile

Molte sono le novità della versione Modest 8.18 rilasciata da Tecnisoft la casa madre di Prato. Le più significative riguardano alcuni ambiti tra i quali le verifiche di strutture in muratura ordinaria e armata, la progettazione interattiva di armature in solette e in platee, il calcolo delle strutture isolate e la progettazione di collegamenti di strutture in acciaio.

Richiedi una presentazione online, potrai scoprire tutte le novità di ModeSt 8.18 comodamente dal tuo pc

  • Nelle verifiche delle strutture in muratura ordinaria e armata è stata effettuata un’importante revisione che consente di distinguere le verifiche per azioni statiche da quelle per azioni sismiche. Queste ultime possono essere svolte sia sul modello generale pareti (MGP), come in passato, sia sul modello tipo POR (MPOR). Sono stati inoltre rivisti i parametri nei criteri di progetto generali delle murature e la visualizzazione dei tassi di sfruttamento che sono stati resi indipendenti dal tipo di modello (MGP o MPOR). Nel calcolo dell’indice di sicurezza delle strutture in muratura armata è stato eliminato quello relativo al cinematismo, in quanto non da verificare. Questa revisione consente al progettista di eseguire le verifiche per azioni sismiche sugli elementi resistenti anche quando sono presenti aperture non allineate o maschi murari completamente in falso.
  • Nella progettazione interattiva dell’armatura delle solette e delle platee è stata introdotta la possibilità di gestire le zone di armatura a taglio.
  • Nel calcolo delle strutture isolate è stata introdotta la gestione degli isolatori a pendolo ad attrito variabile. Al termine dell’analisi preliminare è possibile specificare gli isolatori di diverse tipologie e visualizzare il baricentro delle rigidezze. Le rigidezze di ogni singolo isolatore vengono anche riportate nella relazione di calcolo.
  • Nella progettazione dei collegamenti delle strutture in acciaio sono state introdotte le seguenti funzionalità:
    – è possibile utilizzare il collegamento “piastra d’anima” (Fin Plate) su aste tubolari cave rettangolari o circolari;
    – è possibile utilizzare il collegamento di tipo “continuità con flangia” anche su aste con differente sezione ed angolo di inclinazione (assi non paralleli);
    – è possibile disporre la piastra nei collegamenti “continuità con flangia” e “piastra di fondazione” in vari modi (ad esempio ortogonale al finale o all’ospite, bisecante l’angolo, orizzontale e verticale);
    – nel collegamento di tipo “continuità con flangia” vengono effettuati due disegni diversi dei due attacchi saldati quando è presente una variazione di sezione o un disassamento;
    – nel disegno dei collegamenti e dei telai sono state aggiunte le informazioni dell’asta e dei nodi;
    – è eventualmente possibile progettare alcuni collegamenti ignorando le prescrizioni sulle distanze della bullonatura previste dalla normativa.Altre implementazioni
    • Visualizzazione dei carichi sui muri/elementi bidimensionali con mappe a colori.
    • È possibile modificare la rotazione di un’asta posizionando l’asse locale Y o Z su un piano individuato dai due nodi dell’asta e da un altro nodo specificato.
    • Migliorata la gestione delle forature sui muri/elementi bidimensionali che hanno un lato giacente sul bordo dell’elemento come ad esempio le porte.
    • Nella progettazione interattiva dell’armatura dei solai è stata aggiunta la possibilità di progettare l’armatura del singolo schema di solaio. Nel caso quindi di solai già progettati, si possono aggiungere uno o più schemi e progettarne l’armatura senza perdere le modifiche apportate all’armatura degli altri schemi.