Nuovi strumenti per il BIM to field e il Facility Management

Nuovi strumenti si stanno delineando a supporto del BIM to field e del rilievo semiautomatizzato.

Recentemente hanno cominciato ad essere disponibili sul mercato nuovi strumenti di rilievo ad alto grado di trasportabilità che rivoluzioneranno a breve le modalità di rilievo dell’esistente.

Si tratta di apparecchiature di rilievo fotogrammetrico 3D che grazie alla presenza di sensori, strumenti fotografici ad alta definizione, collegamento in tempo reale con GIS e autonomia energetica di diverse ore, permetteranno di elaborare in tempi brevissimi rilievi di edifici e di aree con una qualità assimilabile alle scansioni LIDAR.

L’operatore, munito di tablet di interfaccia con le apparecchiature presenti in questo speciale zaino potrà avere sempre il controllo della situazione.

Evidenti i vantaggi che si avranno sia nella fase di rilievo iniziale dell’esistente sia in quella più complessa che porta alla gestione della struttura e alla verifica di quanto realizzato.

Per maggiori approfondimenti si può scaricare il seguente documento.

pillola
Figura 1- Strumentazione portatile di rilievo (dal sito Leica)