Rilasciata la nuova versione degli standard BIM statunitensi

È notizia di questi giorni il rilascio della versione aggiornata degli standard BIM statunitensi. Si tratta della versione 3[1], completamente riscritta rispetto alle precedenti edizioni.

Dalla versione 1 del 2007, passando alla v2 del 2012 fino ad arrivare alla attuale v3 copertinadelle NBIMS-US ™ si è passati da una concezione chiusa ad una aperta e condivisa delle norme.

L’attuale versione 3 è frutto infatti di un intenso lavoro di revisione ed implementazione di osservazioni ricevute da professionisti convolti nella filiera BIM.

Oltre 3000 pagine suddivise in circa cinquanta documenti diversi, permettono di offrire una panoramica aggiornata dello stato dell’arte del BIM negli USA e degli standard di riferimento principali.

I documenti pubblicati si occupano di molti aspetti e caratteristiche della progettazione BIM quali ad esempio:

standard di riferimento;

gestione del formato IFC;

IFD library;

LOD;

uso del BCF;

COBie ;

tabelle OmniClass;

Ogni argomento considerato è messo in relazione con le norme ISO pubblicate fino ad oggi.

Si tratta di un’opera particolarmente ricca di contenuti e che sarà di riferimento per il mondo della progettazione BIM anche al di fuori degli USA (come già era avvenuto a suo tempo con la v2 delle NBIMS-US ™ che furono parziamente adottate in alcune norme e standard BIM mondiali).

Per maggiori approfondimenti consigliamo di scaricare la v3 degli standard disponibile gratuitamente sul sito del National BIM Standards United States[2].

[1] https://www.nationalbimstandard.org/nbims-us

[2] https://www.nationalbimstandard.org/